Sembra una cosa assurda, eppure ci sono posti nel mondo dove non c’è assolutamente nulla per costruire qualcosa, dove la povertà si manifesta nei modi più estremi e sopravvivere significa, capirlo o soccombere.

Ecco “la banda del topo” dei ragazzi che vendono topi per strada per permettersi un sogno: quello di far musica.

Che ne pensi?