Si chiama Bryan Berg ed è l’artista che fino ad ora è riuscito a realizzare ben tre Guinness World Record, tutti con lo stesso strumento: carte da gioco. La sua specialità è costruire delle vere e proprie strutture, anche molto complesse, usando semplicemente le carte da gioco.

Non usa colla, nastri adesivi o altri stratagemmi in quanto la tecnica che ha creato gli permette di sviluppare delle strutture solide al punto da potersi sedere quasi sopra. Merito di tutto ciò sono degli studi di design all’università e sopratutto la sua enorme fantasia ed il suo incommensurabile senso pratico.

Quando impari qualcosa e non usi il cervello per comprenderla è come se avessi solo perso tempo a imparare la poesia da dire in piedi sulla sedia a casa alla festa della mamma.

Nella sua carriera è riuscito a realizzare l’edificio di carte più alto al mondo, quello più largo e quello costruito più velocemente. Le sue opere sono talmente stupefacenti che in centinaia accorrono a vedere le sue installazioni o, per i più fortunati, a vederlo all’opera mentre mette in pratica gli incastri che prima immagina.

È talmente affascinante la sua arte che negli ultimi anni diversi marchi celebri hanno chiesto di poter collaborare con lui, unendo le sue opere a prodotti commerciali. Il caso più figo è quello di una lavatrice. Bryan è stato invitato a costruire un “grattacielo di carte” sopra la lavatrice, una volta terminato i tecnici hanno azionato la lavatrice che magicamente è riuscita a rimanere talmente immobile da non far cadere il tutto. Una genialata unica utile a dimostrare senza troppe parole quando fosse silenziosa e immobile quella lavatrice.

Per costruire qualcosa di grande il primo passo da compiere è comprendere come la natura ci insegna che qualsiasi cosa, anche la più grande, è composta da parti più piccole e fragili. Solo l’unione fa la forza, quindi per costruire qualcosa di grande bisogna sentirsi piccoli ed aspirare ad essere grandi, insieme.

Info: Wikipedia \ Sito web

Che ne pensi?