Seguici su Facebook!

Lo insegnano da piccoli, quel che conta è il contenuto non la confezione.

La confezione però è importante, sopratutto durante l’operazione di acquisto. Serve a convincere, dare la giusta importanza al prodotto, attrarre lo sguardo dei clienti e sopratutto serve a valorizzare il contenuto.

In alcuni casi però, le confezioni dei prodotti in commercio possono essere studiate per risultare un po “ingannevoli” (per non dire bastarde). In questo caso le aziende fanno leva sui principi base che guidano le nostre scelte.

Solitamente siamo sempre propensi a comprare il prodotto “più grosso”, oppure quello “più pieno”, convinti di fare la furbata e accaparrarsi il meglio.

Quando fate gli acquisti, usate sempre il cervello e non solo con gli occhi. Ragionate sui prezzi, sulle quantità ecc…se un prodotto costa molto meno di un’altro un motivo ci sarà. Ogni prodotto e il suo relativo prezzo creano un guadagno a una filiera così lunga che è difficile immaginarla tutta. Questo dovrebbe lasciarvi riflettere sui prezzi, sugli ingredienti, su tutto.

Non c’è una strada giusta da seguire negli acquisti se non quella che è sempre giusto seguire nella vita: la strada della ragione.

Ecco le 16 confezioni di prodotti “ingannevoli” (per non dire bastarde)


Seguici su Facebook!