In un mondo dove per essere famoso devi essere commerciale, dove quando fai un disco elettronico è meglio ispirarsi a sound e stili conosciuti ecc… ho conosciuto anni fa un artista che mi ha cambiato questa visione, dimostrandomi che

puoi salire sul trono della stima altrui, senza temere se hai il culo giusto per sedertici: Cristiano Crisci aka Dici G’alessio

Conosciuto grazie al mio progetto precedente, Thewaveinvasion, Cristiano è un Artista che mi ha cambiato davvero la vita, perlomeno sotto l’aspetto musicale.

Lui, tra le tante cose, produce una musica elettronica che è davvero difficile catalogare, quasi impossibile. Negli anni ha sempre seguito il sentiero di esprimersi attraverso la musica ed i suoi risultati sonori rendono ben chiaro il concetto che ha di musica. Un mezzo di espressione libera

un universo talmente grande da far sembrare piccole anche le “regole” per navigarci dentro.

Quando l’ho conosciuto nel 2009 era in piena fase creativa ed ha tirato fuori degli album che sono davvero la fine del mondo per chi, come me, gode del sound elettronico e degli artisti che riescono a usarlo ben oltre il concetto di “far ballare”. Mi sono innamorato di lui con album che potevo ascoltare in free download, si perché lui rendeva gratuita la sua musica, regalandola al mondo e compiendo così un gesto talmente nobile da invitare all’inchino chi come me, scaricava i suoi album appena usciti.

Recensendo diversi artisti all’epoca notavo come il concetto di “free download” fosse usato solo per una questione commerciale. Si sapeva che nessuno avrebbe pagato la musica di uno sconosciuto, così si usava il free download, così che potesse essere un mezzo per qualcos’altro e non una scelta finale. Digi G’Alessio ad oggi ha lasciato i suoi album scaricabili gratuitamente, cosa che davvero pochi hanno fatto una volta arrivati a livelli internazionali. Tanta stima.

Mi innamorai di lui con un colpo di fulmine nel 2009, grazie a “Love, Beats and Pinacoladas”. Questo:

Poi arrivò il mitico “Cirque de Poche” dove Cristiano dimostrava a mio pare come descrivere perfettamente un viaggio mentale personale. Eccolo:

E da li in poi fu una serie di incontri d’amore artistico ben descrivibili attraverso le note, i beat e i concetti che solo un artista libero dentro sa trasmettere.

Potrei scrivere un mezzo libro per ogni traccia di cui ho potuto godere ma vi lascio scoprirle da soli attraversando la storia musicale e i viaggi mentali di Digi, trovate molte delle sue produzioni sul suo account bandcamp. Preparate il cervello e sappiate dosare il volume in dosi eccessive.

Un piccolo aneddoto che vorrei raccontarvi, prima di concludere questa mia presentazione/tributo è un caro ricordo che ho di Cristiano, il più importante. Dei ragazzi della mia zona organizzarono un evento estivo di musica elettronica, con Thewaveinvasion scelsi di fare da sponsor all’evento stesso. Quando arrivò il momento della serata, mi presentai vicino la console per salutare Cristiano ed un tipo della sicurezza mi chiese se avevo il bracciale per entrare, il fottuto pass. Vi giuro che provavo a chiamare gli organizzatori e niente…tutto il momento era entrato in quella fase di “esclusività” dove il palco sembra essere un gradino verso la gloria riservata a pochi. Nessuno si presentava a darmi questo fottuto pass. Poi, comparve lui, Cristiano, che mi riconobbe e cercò subito un pass per farmi entrare, chiedendolo praticamente a chiunque. Una volta dentro ci salutammo come due veri amici (io non l’avevo mai conosciuto di persona praticamente) e mi fece assistere al suo show energico e potente, praticamente dalla console, ero dietro di lui. Dimostrò quel giorno un’umanità e una sensibilità reale, senza maschere o finzione. Avrebbe potuto sbattersene ed invece no.

Mi cambiò la vita dimostrandomi che se vuoi trasmettere buone vibrazioni, devi essere quelle vibrazioni. E non solo a parole.

Come tributo al suo genio, alla sua creatività, al suo esempio ed alla sua musica, ho scelto di introdurre i video di Novabbè con qualche secondo di una sua traccia tratta da “The Yellow Book”. Si chiama “First Aid”:

Adesso il suo nome d’arte è Clap! Clap! ed è perfetto, perchè un applauso è il modo migliore per descriverlo.

Cercatelo su Google, ascoltatelo, scopritelo e spargete al mondo il suo nome, è il minimo che si merita. Vai Digi!

(In copertina foto di Music Selectors)

Classe 86, Salentino, Creativo & Autodidatta. Creatore e unico autore di Novabbè. Oltre a condividere Contenuti Stupefacenti sono un consulente web. Se mi stavi cercando, mi hai trovato, contattami.