Frutti di mare fatti a maglia. Ecco i pesci resi gustosi dalle paillettes.

215

Nati come motivo per non annoiarsi, queste creazioni sono il frutto di una fantasia “del settore”, la sua autrice infatti, Kate Jenkins, è una stilista professionista.

Fin da piccola è sempre stata attratta dai lavori a maglia che faceva sua nonna, così decise di far proseguire la tradizione attraverso le sue mani. Crescendo si accorse che i lavori fatti a maglia non le avrebbero dato un roseo futuro nel campo del lavoro, così decide di ampliare le sue conoscenze e comincia a studiare moda.

Una volta diventata una professionista, lo scorso anno ha deciso di prendersi una pausa mentale dal suo lavoro e dedicarsi nuovamente, a tempo perso, a quei lavori a maglia dalla quale tutto è iniziato.

Appassionata di pesci ed innamorata dalle loro forme con la quale si misura sempre emulandole con le sue creazioni a maglia, ha preso pesci e crostacei come il soggetto delle sue creazioni. Sempre alla ricerca della forma perfetta, unisce queste meticolose creazioni a una soluzione elementare e creativa nel rappresentare le squame dei pesci: le paillettes.

È curioso come rincorriamo carriere che ci rendono anonimi agli occhi altrui, poiché ciò a cui ambiamo sono obbiettivi commerciali, dipendenti dalla stessa domanda commerciale. Poi ad un tratto ci ricordiamo di tornare bambini e dar sfogo ad una fantasia libera e senza secondi fini. Nascono così le migliori creazioni che probabilmente non pagheranno il giusto in denaro ma in compenso ti donano una celebrità che vale tutto i soldi che hai guadagnato sino a quel momento.

Questa serie di lavori ha dato a Kate Jenkins una fama tutta nuova, ritrovandosi ad esser contattata da importanti sponsor per realizzare con la stessa bellezza qualcosa di diverso dai pesci. Se date un’occhiata al suo account Instagram infatti è passata dalle sarde in scatole alle baguette.

Fonte: https://www.instagram.com/kjcardigan/