Il mondo di Xaviera e le sue illustrazioni colorate con acidi e stile anni 90.

188

Il bello dell’arte è che non ha fine essendo l’espressione più alta dell’intelletto e dell’animo umano. L’unica morte certa dell’arte è la stessa dell’uomo, o del suo intelletto, quindi speriamo non muoia mai.

Oggi su Novabbè vi presento una giovane illustratrice Olandese che è riuscita a tirar fuori dalla sua anima la parte più evidente e pressante: quella artistica. Si chiama Xaviera Altena ed è un’illustratrice digitale che ha creato uno stile talmente personale che se anche non vince in originalità, si riuscirebbero a distinguere le sue opere tra migliaia di illustrazioni.

Le sue creazioni sono tutte digitali, questo perché le danno la possibilità di poterle colorare a suo piacimento in maniera veloce. Al contrario degli altri illustratori Xaviera ha affermato che non è tanto la fase di progettazione dell’illustrazione a entusiasmarla, quanto quella di colorazione. Il trucco nelle sue illustrazioni è affidato tutto al colore praticamente.

I colori sono tutti acidi, sempre con evidenti contrasti e carichi di stile anni 90. Ad ispirare l’artista, racconta, è la vita quotidiana. Le sue opere sono una fotografia di scene che la colpiscono particolarmente. Le ripercorre nella mente, tracciando le principali forme con spesse linee nere che diventano, assieme ai colori acidi, il suo marchio di fabbrica.