Inemuri: l’usanza di dormire a lavoro per i Giapponesi

254

Vi è mai capitato di dormire a lavoro? Non siete strani o in difetto, se siete Giapponesi, infatti potrete dire di praticare il “Inemuri“. Una pratica che permette di dormire ovunque si sia ed allo stesso tempo cercare di rimanere pronti per ciò che si è chiamati a fare (la potrebbe essere “presenti durante il sonno

Se fossi giapponese, potresti trovare una pausa da una vita carente di sonno, mentre lavori, al bar, in metro, ovunque tu possa praticare “Inemuri“. Nessuno ti direbbe nulla, è accettato, praticato e riconosciuto come “tradizione”.

Una cultura così incentrata sulla crescita, la produzione, la conquista di vette nei mercati, come il Giappone, che è madre di un’usanza così utile e umana. Incredibile davvero.

Inemuri però non significa far come si vuole. Non è poi un privilegio senza regole, c’è infatti un codice etico che prevede cosa è buono fare, come ad esempio evitare di dormire se il proprio ruolo a lavoro si rende indispensabile in tutti i momenti o ad esempio praticare questa usanza dopo i 50 anni, è più tollerato.

Quindi, a fronte di tutto ciò, essere Giapponesi comporta dei vantaggi. Com’è bello il mondo visto in questo modo, ogni nazione con la sua particolarità e stranezza. Se tutto non ci può appartenere, il viaggio libero, la tolleranza e lo spirito di scoperta sono le uniche chiavi che funzionano.

Ora sveglia, che sicuro non sei Giapponese 🙂

Commenti: