Luciano Pavarotti e James Brown cantano “It’s a man’s world”

1059

La musica è la droga più potente e libera da assumere. Ogni droga ha la sua qualità ed effetto. Questa mattina la mia dose di droga è stato Luciano Pavarotti & James Brown, un duetto da brividi seri, due icone indiscusse. Arrivati ad un’altezza tale da esser leggende, fuori da ogni giudizio e pregiudizio.

Emozionatevi ad ascoltarli, gioite nel vedere come un’intera orchestra esprime attraverso il viso la soddisfazione di esserci in quel momento, d’esser parte attiva di quello spettacolo, di suonare per loro e con loro.

L’umiltà di entrambi è disarmante, zero protagonismo, zero tirarsela, solo gran rispetto reciproco e sopratutto rispetto per chi ascolta, certo di godere di uno spettacolo che sia lo specchio della massima espressività degli artisti.

Quando ci si chiede come mai non ci sia più la musica dei decenni scorsi, si potrebbe pensare che la musica da sola non basta a diventar leggenda, ci vuole il cuore, l’umanità

una voce senza un cuore che la onora è solo un suono

Vi invito a guardare questo video, ad ascoltarlo con l’anima e a pensare che, come canta Pavarotti:

L’uomo rincorre il potere ma, lui non sa
dei grandi limiti ad essere come si parrá

Nel palmo stringe un idea che non vive che nella sua fantasia…volle
Se non si accorge che poi
nulla ha più senso se si vive solo per sé