Seguici su Facebook!

Sapete cos’è la Misericordia? Il nobile sentimento di compassione per gli altri, specie per coloro che esprimono infelicità e difficoltà. In una società dove la spiritualità è diventata per molti una bandiera da mostrare senza necessariamente comprendere, (un po come si fa con il calcio quando conviene, guardate i mondiali per esempio, dove chi non ama il calcio diventa d’un tratto tifosissimo) sembra che le preghiere e i discorsi non facciano più il loro effetto, così, si passa agli esempi pratici. In tema di praticità e misericordia eccola la genialata di Papa Francesco: la Misericordina.

Tranquilli, come è ovvio che sia non è un medicinale vero, almeno non per il corpo. La Misericordina altro non è che un kit per la preghiera. Al suo interno contiene un rosario e un santino, due oggetti semplici, utili a praticare quella per un cristiano dovrebbe essere alla base dei sentimenti verso il prossimo: la misericordia e la preghiera.

La Misericordina di Papa Francesco ci ricorda che non è il professarsi cristiani a renderci tali, non è aver raggiunto una sicurezza interiore a rendere tutto i resto indiscutibile, Francesco ti ricorda che alla fine dei conti sei solo uno capace di distrarsi o di sbagliare, così come per le malattie reali che prendiamo senza prevenzione, così da cristiani ci si può ammalare nello spirito (e anche tanto) senza accorgersene.

Nell’era in cui chi esce da messa si intrattiene anche in discorsi del tipo “non sono razzista ma…”, il capo della Chiesa con un piccolo trucchetto di marketing per bambini ti ricorda che “non andrai all’inferno ma…”. Pigliate sta pastiglia.