Ci sono gesti che vengono fatti per ispirare azioni più grandi, altri invece per protesta, altri ancora per presa di posizione e così all’infinito. Tra questi ci sono anche i gesti fatti per misurare la propria compassione, così da esser in grado di comprenderla e saper distinguere il benessere che porta.

In Canada, precisamente nelle freddissime “Isole del Principe Edoardo” è successo qualcosa che lascia di stucco tutti. I monaci Buddhisti locali hanno deciso di acquistare 250 kg di Aragoste vive e appena pescate, per poterle poi rilasciare libere in mare.

Un gesto davvero grande quanto semplice.

Il capo spirituale ha dichiarato che, nonostante loro seguano una dieta vegetariana, il gesto non ha come fine quello di sensibilizzare sul tema dell’alimentazione, bensì ha lo scopo di far riflettere sulla propria anima compassionevole.

Quando tutti si arrendono all’evidenza della condanna e del disagio, il gesto di chi crede nella consapevolezza e nella comprensione è il seme stesso del cambiamento.

Non si cambia chiedendo agli altri di farlo, si cambia gioendo del cambiamento stesso, così che gli altri siano ispirati e non solo incuriositi e invitati a cambiare. Il cambiamento è prima di tutto consapevolezza, e la consapevolezza stessa è avere sempre il piacere del dubbio e la felicità della scoperta.

Le facce di questi monaci, beati nel compiere il loro gesto, sulla barca che li sta portando in acque più sicure, dove difficilmente verranno ripescati, dice tutto.

Fonte: https://www.cbc.ca/news/canada/prince-edward-island/pei-monks-free-lobsters-1.3672032

Classe 86, Salentino, Creativo & Autodidatta. Creatore e unico autore di Novabbè. Oltre a condividere Contenuti Stupefacenti sono un consulente web. Se mi stavi cercando, mi hai trovato, contattami.