Chi si ricorda del famoso Cacciatore di CoccodrilliSteve Irwin. Se siete un minimo appassionati di documentari e contenuti simili ricorderete che fino a una decina di anni fa in tv, nei canali dedicati, non era raro incontrare un faccione tondo e sorridente intendo a catturare i coccodrilli a volte anche a mani nude.

Steve Irwin non cacciava i coccodrilli per ucciderli, non cercava la loro pelle bensì cercava brividi sulla propria di pelle. Brividi che nascevano dalla semplice sensazione di essere in stretto contatto con la natura più selvaggia.

Nella sua carriera Steve ha viaggiato davvero tanto per il mondo, sempre impegnato in nuove ricerche ed esplorazioni. Oltre alla sua passione per gli animali, ha avuto anche una splendida famiglia, composta da due brillanti ragazzi: Robert e Bindi.

Steve assieme al figlio Robert e alla moglie

Al maschietto di casa Steve è riuscito a trasmettere questo amore smisurato con un’aggiunta artistica: la fotografia. Robert, il figlio, sin da piccolo è stato invitato a conoscere a fondo gli animali, a non temerli per il loro aspetto e sopratutto ha insegnato a rispettarli sempre.

È naturale che le paure sono degli attendibili sentori di ignoranza. Se quando sei piccolo ti viene spiegato cos’è un ragno, come si comporta e come agisce, da grande difficilmente ne avrai paura. Ci spaventa ciò che non conosciamo e la paura, intesa come ignoranza in questo caso, si combatte solo con la preparazione.

Diversi anni fa Steve Irwin è morto mentre svolgeva il suo lavoro. Durante un’immersione, passando inavvertitamente sopra una razza spinosa nascosta sotto la sabbia, questa si è alzata improvvisamente e le ha infilato il suo aculeo velenoso dritto nel petto, 30 cm. di aculeo che sono equivalsi ad una morte sicura. L’ultimo atto di Steve è stato sfilarsi l’aculeo da solo prima di perdere conoscenza.

Della sua vita rimangono le sue avventure, i suoi documentari, la sua passione e la sua famiglia. Tutte queste cose portano un segno di riconoscimento che è la sua impronta.

Robert, il figlio, in questi anni sta riuscendo a raccontare il mondo animale attraverso la sua macchina fotografica. La sua famiglia vive in Australia ed ha uno zoo di proprietà dove si occupano di curare gli animali. Viaggia molto per il mondo e raccoglie tutto nel suo obbiettivo, raccontando come un comune ragazzo di 14 anni il mondo attorno a se.

Tutto è cominciato con un concorso di fotografia vinto, adesso tutto continua e tu potrai goderne in tempo reale semplicemente seguendo Robert sul suo account Instagram e, cosa molto più importante, imparando a conoscere e rispettare la natura, anche quella più ostile.

Questi sono solo alcuni dei scatti più famosi di Robert. Seguitelo su Instagram per godere di tutto il resto.