Seguici su Facebook!

Ogni anno in Cina c’è un festival dove si celebra la carne di cane. Per gli amanti di questa pietanza è un’ottima occasione dove scendere per le strade e cercare le migliori offerte da assaporare, praticamente la stessa storia che facciamo noi con gli agnelli a pasqua, solo che invece di andare in macelleria, i macellai sono per strada.

Questa tradizione che va avanti da anni sembra stia per vedere la sua fine grazie a un gruppo sempre più numeroso di attivisti che prova a boicottarla e cancellarla per sempre. Uno tra questi è Ching, attivissimo non solo per i cani ma anche per i suoi fan su Facebook.

Dall’inizio della sua attività è riuscito a terminare l’attività di ben 6 macelli di cani fondamentalmente con due tecniche: la prima, più elementare, consiste nell’acquistare i cani e spedirli in nazioni più sicure, la seconda, più difficile da attuare, consiste nel convincere i proprietari di queste attività a smettere.

Nel convincere però, il caro Ching, tiene sempre in considerazione che per molte persone quello di allevare cani per il macello non è sempre una mera scelta di vita e crudeltà ma anche un elementare bisogno per la sopravvivenza, un lavoro insomma, proprio come i nostri macellai o chi lavori in industrie che causano evidenti tumori ai cittadini che abitano vicini a questi eco-mostri.


Seguici su Facebook!


Tenendo in considerazione questo Ching offre ai macellai un aiuto concreto che consiste in ingenti somme di denaro da utilizzare nell’apertura di un nuovo tipo di attività. Con questo gesto Ching si dimostra una persona dalla sensibilità efficace, capace di ispirare gli altri non solo attraverso gesti e ideali, ma attraverso l’esposizione di valori che primeggiano, come la comprensione e l’ascolto, anche del nemico o di chi non vorresti mai incontrare.

I valori sono sacri, come il colore bianco. Se si vuole realizzarli bisogna rinunciare alle sfumature. Una sfumatura in tema di alimentazione vegetariana consiste proprio nello scegliere quali animali siano da mangiare o no. Amare i cani e mangiare una mucca ad esempio non fa di te una persona buona e pura nei suoi valori, ma solo una persona che ha scelto. I valori non si scelgono, si abbracciano così come sono, senza scelte o interpretazioni. Se ami gli animali, li ami tutti, diversamente sei solo meno stronzo di chi non ne ama nessuno.

Per questa sua attività, il caro Ching, è stato arrestato dopo esser stato malmenato da alcuni scontenti macellai che stanno vedendo man mano un’attività sgretolarsi. Fortunatamente dopo l’arresto le posizioni sono state chiarite e lui è potuto tornare libero a casa. Fino ad oggi ha salvato più di 1000 cani e ciò che conta davvero e che la sua opera, assieme a quelli di molti altri attivisti, sta scuotendo le fondamenta della Cina, portando diversi cinesi a protestare per strada e riducendo drasticamente lo spazio che questa manifestazione occupava.

Il mondo non si cambia condividendo l’odio e additando i colpevoli, ma ascoltando il nemico e ispirando il prossimo non a combattere ma ad ascoltare a sua volta. In un’ottica diversa, la buona notizia non è principalmente che 1000 cani sono stati salvati, bensì che 6 macelli sono stati chiusi dando ai proprietari la possibilità, concreta ed economica, di fare altro. Il problema è risolto alla radice, sconfiggendo la causa non la conseguenza.

Ps: ci avete mai pensato che Cina è l’anagramma di Cani

Maggiori informazioni: animalhopeandwellness.orgFacebook


Ricevi i Contenuti Stupefacenti di Novabbe.com su Whatsapp.
Ogni sera ricevi 1 messaggio con tutti i contenuti della giornata, clicca sul pulsante qui sotto

È gratis - Non è un gruppo - Smetti quando vuoi