Quando si fa un gesto, si avvia un iter di conseguenze incontrollabile. Per questo è sempre buono vertere verso bei gesti, per cominciare bene e sperare di proseguirci.

C’è stato un senzatetto americano, per la precisione di Philadelphia, che ha trasformato un piccolo gesto in un’enorme fortuna, senza volerlo e sopratutto senza saperlo. Lui si chiama Jhonny ed una sera mentre si preparava a dormire per strada nei pressi di una benzina, vede un’auto arrivare all’entrata della benzina e fermarsi a causa del carburante completamente esaurito.

Dalla macchina scende una ragazza giovane, si chiama Kate, ha 27 anni ed è in evidente difficoltà e con una tanica vuota in mano. Jhonny, il senzatetto, conoscendo la pericolosità della zona e intuendo le difficoltà che avrebbe trovato, le grida di rientrare in macchina e di chiudersi, poi si avvicina e capisce che Kate, oltre che senza benzina, non ha neanche un centesimo con se.

Il senzatetto, senza esitare, tira fuori i suoi unici 20 dollari che aveva e li usa per riempire la tanica di benzina e assicurarsi che la ragazza arrivi a casa in tutta tranquillità.

Questo gesto destabilizza Kate che i giorni dopo decide di tornare da lui per regalargli dei guanti nuovi, un berretto e per dargli ogni volta un paio di dollari per le necessità. Jhonny accetta i doni e la gratitudine ed un giorno dopo aver comprato due barrette di cioccolato ne offre una a Kate per ringraziarla. A quel punto Kate capisce che di fronte ha una persona povera fuori ma immensamente benestante dentro. Decide così di conoscere meglio quel ragazzo e scopre che prima di trovare da dormire per strada, vivere nel freddo e nel pericolo che circonda, Jhonny era stato un marinaio e un vigile del fuoco paramedico, prima di tutto ciò che era in quel momento.

Dopo questa verità, la gratitudine si erge a opera e Kate lancia una raccolta fondi online per aiutare Jhonny. L’iniziativa prende il decollo e comincia a raccogliere prima 1000 dollari, poi 10.000 e alla fine 100.000, è un’ondata di affetto e supporto davvero unica e travolgente per Jhonny.

Lui reagisce così dopo aver scoperto che la raccolta fondi aveva dato il primo risultato:

Ad oggi la raccolta fondi su Goufoundme ha raccolto più di 400.000€ grazie anche all’enorme diffusione che ha avuto il gesto di Jhonny: privarsi di tutto ciò che aveva per aiutare un’altro. Privarsene davvero.

Ogni persona che compie un gesto buono senza pensare prima di poterselo permettere, racconta di sé quanti ami i gesti e sia poco bravo coi pensieri.

Ecco la raccolta fondi per Jhonny, prima di visitarla sappiate che a quanto pare abbia accettato solo 100.000€ destinando gli altri in beneficenza. Quando gli si chiede cosa ne farà, la privacy, quella vera, vince. Giusto così, l’importante sono i gesti non solo il pensiero.

Link : https://www.gofundme.com/hvv4r-paying-it-forward